Perché non ci amano? Vonnegut e l’eccezionalismo americano

L’esperienza fondamentale della vita di Vonnegut, che ritorna  ciclicamente in tutta la sua opera, è il bombardamento alleato di Dresda del febbraio 1945. Vonnegut vi incappò come prigioniero di guerra, sperimentando duramente il carattere spietato del “fuoco amico”. È probabile che questo trauma mai elaborato sia all’origine della precoce consapevolezza dell’enorme distanza tra l’autorappresentazione positiva della nazione americana, e il…

Vonnegut: una proposta per le parate militari in arrivo

Un brano dal discorso dell’ambasciatore Minton, in Ghiaccio-nove (Cat’s Cradle, 1963) Forse, quando commemoriamo la guerra, dovremmo toglierci i vestiti e dipingerci di blu e camminare tutto il giorno a quattro zampe grufolando come maiali. Questo sarebbe indubbiamente più appropriato di qualsiasi discorso  e sventolio di bandiere e presentat’arm con fucili ben oliati.