Aural Monos: Depeche Mode, una storia vera

Auralcrave

Non è mai stata una questione di seguire le mode. In oltre 35 anni di carriera ci hanno associato in un modo o nell’altro a tutti i sound del momento che si sono susseguiti in Europa e non solo. Il synthpop, la techno, il dark rock, l’industrial, l’IDM, persino il grunge. La verità, però, è che non siamo mai stati noi a inseguire le mode. Anzi, ve lo confesso: fin dall’inizio eravamo convinti di poter essere noi, quelli che le mode le producevano. Lo sapevamo fin da quando, nel 1980, andavamo di persona nelle sedi delle etichette discografiche londinesi a proporre le nostre demo, con le prime registrazioni di Photographic e Dreaming Of Me. Avevamo idee chiare e ambizioni precise. E soprattutto, avevamo un sound che non aveva nessun altro.

depechemode

Perché – è utile ricordarlo – prima di noi il pop elettronico che conoscete adesso non esisteva. Esisteva…

View original post 1.523 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...