Un Dio imperfetto

– […] Dimmi, tu credi in DIo?

Mi osservò attentamente.  -Come? Chi crede, oggi … – Scorgevo nei suoi occhi l’inquietudine.

-Non è così semplice- dissi in tono volutamente leggero. Non riguarda il dio tradizionale delle religioni terrestri. Non sono uno specialista delle religioni, e forse non invento niente. Ma sai, se ci sia stata  mai una fede in un Dio … imperfetto?

-Imperfetto?- Ripeté alzando le sopracciglia.- Come lo intendi? In un certo senso il Dio di ogni religione è imperfetto, poiché carico degli attributi umani. Il Dio dell’Antico Testamento esigeva il servilismo, pretendeva il sacrificio di vittime, era geloso degli altri dei … Presso i greci gli dei, con le loro beghe e liti in famiglia, erano quasi altrettanto imperfetti degli uomini. -No- l’interruppi. – A me interessa un Dio nel quale l’imperfezione non derivi dall’ingenuità dei suoi creatori umani, e ne sia invece la principale caratteristica immanente. Dev’essere un Dio, limitato nella sua onniscienza e onnipotenza, che sbaglia nel prevedere il futuro delle proprie opere, e crea un corso di fenomeni che può destare orrore. Questo è un Dio … invalido, che vuole sempre più di quanto può, e che non se ne rende conto subito. Crea gli orologi, ma non il tempo che essi debbono misurare. Sistemi o meccanismi che dovrebbero servire a certi precisi scopi e invece li oltrepassano e li tradiscono. Ha creato l’infinito, che doveva essere la misura della sua potenza, e invece è diventato il metro della sua immane sconfitta.

[…] Come ti è saltata in mente l’idea di un Dio imperfetto? -domandò improvvisamente, senza staccare gli occhi dal deserto luccicante.

-Non lo so. Mi è sembrata molto verosimile, sai?  E’ l’unico Dio al quale sarei capace di credere. La sua sofferenza non è una redenzione, non salva niente, non serve a niente: semplicemente, è

Stanislaw Lem, Solaris, trad. di Eva Bolzoni, Milano, Mondadori, 2012,  p. 212-213, 215

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...