La teologia del Gran Magro

“Una catena di eoni e padreterni sempre più grandi, l’uno dentro dell’altro, come scatole di Cina. Ma …  l’universo come cineseria, è pensiero da liceali.” La presenza di una citazione dalla Diceria dell’untore di Gesualdo Bufalino in un blog orientato prevalentemente al Fantastico e affini può apparire strana e fuori luogo. In realtà, anche volendo…

I racconti dell’orrore di Robert E. Howard

Sono stati recentemente pubblicati nella collana “Urania Horror” due volumi di racconti di un grande solitario della letteratura fantastica americana, Robert H. Howard,  più noto al pubblico per aver creato i personaggi di Conan il Barbaro e Solomon Kane.  Il lettore troverà in corrispondenza con i numeri  progressivi 8 e 10 della summenzionata collana (titoli italiani:…

Tenebroso Natale

31 dicembre: non c’è serata migliore di questa per leggere Tenebroso Natale. Il lato oscuro della Grande Festa ( edito nel 2012 e ristampato nel 2015 nella collana “Economica Laterza”) di Eraldo Baldini, qui in  veste di antropologo, e Giuseppe Bellosi, studioso di tradizioni popolari in particolare della Romagna. Con questo libro andrete alle radici…

Lovecraft’s Innsmouth di Claudio Vergnani: il romanzo.

+ACHTUNG SPOILER+ Con la pubblicazione del romanzo Lovecraft’s Innsmouth  per i tipi di Dunwich Edizioni (Ultimamente disponibile anche in formato cartaceo – oltre che in digitale) Claudio Vergnani torna a frequentare il passo che gli è più congeniale, dopo il promettente assaggio dello scorso inverno: una lunga avventura in cui si dipanano, come i suoi lettori…

Cesare Bermani: l’autostoppista fantasma in Abruzzo

Uno dei temi centrali ne  Il bambino è servito  di Cesare Bermani è quello dell’autostoppista fantasma, crocevia di temi folklorici ancestrali, leggende urbane e letteratura. La leggenda dell’autostoppista fantasma è attestata a partire degli anni Trenta negli USA, ed è la riproposizione in forme contemporanee di temi tradizionali riguardanti il ritorno dei morti ben noti agli…

La bambina fantasma

Un esempio perfetto della labilità della coscienza diurna e del timore continuo di “perdita della presenza”  è fornito dalla celebre candid camera della bambina fantasma: uno scherzo atroce che si stenta a credere autentico. Si stenta a credere soprattutto che i legali dei videomaker e dei network che lo hanno trasmesso abbiano consentito ad assumersi un rischio così grande.…